senza-titolo-2Vieni Spirito Santo! Accendi in noi il fuoco del tuo amore! È una preghiera temeraria, perché chiediamo di essere incendiati dalla fiamma dello Spirito Santo; ma è anche una grande preghiera di salvezza, perché solo questa fiamma ha potere di salvezza. Se ci sottraiamo a essa per voler conservare la nostra vita attuale, perdiamo proprio la vera vita. Solo la fiamma dello Spirito Santo può salvarci, perché solo l’amore redime.

Benedetto XVI

Approfitto per condividere questa storia che ho apprezzato tanto e che il vento dello Spirito vi accompagni . Buona Pentecoste a tutti.  Lucetta

 


“Un teologo stava studiando la questione dello Spirito. Passava giorni a scrivere su piccoli fogli di carta le possibili definizioni. Ma era come se alla fine gli sfuggissero di mente e di mano. Come se le parole fossero troppo strette o le righe del quaderno troppo perfette. Quando si alzò dalla sedia del suo scrittoio, buttò un occhio sulla
finestra che dava sul cortile. Vide una bambina che si lasciava prendere dal vento e con le braccia aperte imitava un improbabile aeroplano.
Il teologo sentì un fremito e guardo a lungo la bambina.
Poi disse: ecco Lei vive quello che io non so scrivere. E si ricordò del vento di cui parla il Vangelo. Il vento che non si può stringere tra le mani ma che può sorprenderti e sospingerti verso la vita. Quel vento che accompagnava sempre i passi di Gesù.

senza-titolo-6

 

Annunci